Vacanze in Europa: ecco 5 boutique hotel da prendere seriamente in considerazione

Per chi non ama i mega hotel, 5 indirizzi, dal Portogallo alla costiera amalfitana, tra lusso e intimità

image
courtesy photo

Che ne direste di un boutique hotel per le vacanze di quest’anno? Se non li avete ancora sperimentati, sappiate che siete tra i pochi, dato che incontrano sempre maggiore favore tra i turisti e ormai anche tra i professionisti, per incontri formali ma un po’ più rilassati del solito.

I viaggi, si sa, sono un’occasione di scoperta e di esperienza più che una villeggiatura in senso stretto. A vincere il cuore del cliente, oltre al lusso, sembrano essere l’autenticità del luogo, l’intimità di strutture dalle dimensioni limitate, e una certa aria famigliare. Ecco i nostri 5 boutique hotel preferiti!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

33 stanze davanti al mare di Creta fanno di Ammos (foto sotto) uno degli alloggi più ambiti dell’isola, con un altissimo numero di visitatori abituali, tra le cui prenotazioni è difficile trovare un varco. Merito di Nikos Tsepetis, il manager che insieme a Elisa Manola cura gli interni accoglienti, a cui si accompagnano cibo tipico e spiaggia di sabbia a pochi metri.

Ma tra le attrazioni di questo hotel boutique non vanno dimenticate la piscina riscaldata in cui bere cocktails, e il giardino di gelsomini in cui le stanze sono immerse.

courtesy photo
courtesy photo

A Tavira, nel bel mezzo dell’Algarve, una vera casa portoghese (foto sotto) è stata convertita in boutique hotel mantenendo tutto il sapore locale, grazie anche all’orto, al giardino di lavanda e rosmarino, e all’uliveto che fornisce olio ai piatti serviti nel ristorante Cozinha.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La Fazenda gode di dieci ettari di verde da scoprire attraverso sentieri ombrosi e silenziosi, prima di godersi massaggi, corsi di yoga, o perdersi nella Vinyl Library a disposizione. Nel boutique hotel ha appena aperto la Master suite, di 90 metri quadri tutti per voi.

courtesy photo

Mas Vivent sorge in Catalogna, nel parco naturale di Albera. Una ex fattoria (foto sotto), circondata da viti, ulivi e querce, è in un’atmosfera pacifica e rurale cullata dalle cicale. Ogni singola stanza è arredata in maniera unica, ma la tendenza è quella del legno e dei colori neutri. Il luogo ideale per le lunghe pedalate o camminate, se volete andare alla scoperta del vicino monastero Sant Pere de Rodes o scendere fino al mare.

courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La C(o)rniche è l’hotel che è stato curato, come il resto di Techoueyres Group, da Philippe Starck, amico del proprietario William Techoueyres. Ex casetta di caccia (foto sotto), si trova ad Arcachon, nei pressi di una duna naturale che frana nell’Atlantico e che sovrasta la foresta di pini.

Negli interni sono stati mantenuti i legni scuri e gli affreschi, mentre sono stati inseriti lampadari di Murano di Aristide Najean. Come lascia capire il nome, lo Starck Salon è puro stile del suo creatore: legno chiaro e pelle beige, davanti a un immenso caminetto per scaldarsi quando soffia la brezza di mare, altrimenti apprezzata dagli amanti di kite e windsurf.

courtesy photo

Ma anche l'Italia è ormai stata contagiata dai boutique hotel, come dimostra Ca' P'a - casa privata. Questa villa privata, a Praiano, tra Amalfi e Positano, è la ristrutturazione mirabile di una casa di pescatori in rovina (foto sotto) che ora ospita un delizioso ritiro privato a picco sul mare o quasi con una serie di piattaforme per prendere il sole e tuffarsi nel blu.

Ma non mancano un giardino e un frutteto, da gustare nelle ricette della cucina, e una piscina se il mare è troppo mosso per i vostri gusti. Interni semplici, d’altri tempi, di chi ha vissuto sempre sul mare. Non stupisce che i proprietari abbiano deciso di mettere a nuovo la struttura dopo averla adocchiata da una barca nel 1995.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
courtesy photo

In apertura: La piscina del boutique hotel C(o)rniche pensato da Philippe Starck ad Arcachon sull'Oceano Atlantico.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Travel