Fuorisalone 2018, tutto quello che c'è da vedere distretto per distretto

Manca poco più di un mese: abbiamo dato per voi un'occhiata in anteprima ai distretti del design di Milano

image
Getty Images

Manca poco più di un mese alla Milano Design Week 2018 (17-22 aprile), ed è tempo di prepararsi per gli eventi del FuoriSalone. Per questo abbiamo preparato per voi un breve riepilogo di eventi, installazioni, mostre e padiglioni in giro per i distretti del design di Milano. Da Brera a Porta Venezia, da via Tortona alle novità sui Ventura Projects, passando per il distretto 5VIE: ecco tutti gli appuntamenti del FuoriSalone 2018 che non potrete assolutamente mancare nella settimana del design milanese!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

FuoriSalone 2018: Isola Design District

Più che installazioni sensazionali, l’Isola Design District ospiterà tanti progetti di creativi emergenti. Il distretto sarà dedicato al Rethinking Material,ovvero alla sperimentazione versatile coi materiali. Per questo artigiani di quartiere e designer internazionali mostreranno le loro sperimentazioni in botteghe e negozi aperti. Centro nevralgico del distretto Isola sarà La Stecca 3.0, spazio associativo convertito in centro espositivo e dedicato a workshop sul design.

Da non perdere: i lavori di Kensaku Oshiro, designer giapponese ma milanese “isolano” d'adozione, selezionato dall'architetto Piero Lissoni per il Rising Talent Awards Italy di Maison&Objet; gli olandesi di Dutch Invertuals allo Spazio O'; e il Milan Design Market, il concept store all'interno dello Studio Fotografico Gianni Rizzotti, un loft di 400 metri quadri in via Pastrengo 14, allestito da Elif Resitoglu.

FuoriSalone 2018: 5VIE

Il distretto delle 5VIE celebra la sua quinta partecipazione al Fuorisalone. L’edizione 2018 spazia dal product design alla sperimentazione artistica, non senza un’attenzione al sociale. Il team ha collaborato con curatori d’eccellenza: il gallerista canadese Nicolas Bellavance-Lecompte ha curato il progetto espositivo Unsighted, mentre Alice Stori Liechtenstein l’installazione Arcadia di Sara Ricciardi (entrambe in via Cesare Correnti 14); Maria Cristina Didero si è occupata del progetto Vegan Design - Or the Art of Reduction, sul design con materiali vegan-compatibili di Erez Nevi Pana. Un omaggio a Nanda Vigo avrà luogo all’interno dell’ex spazio Meazza, storico ferramenta milanese simbolo del dopoguerra, nuovo indirizzo del distretto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Molti altri gli appuntamenti, ma da segnalare è il forum dedicato all’economia circolare “It’s circular” (15 e 16 aprile): grazie ad esso scopriremo Trashpresso (Colonne di San Lorenzo/Piazza Vetra), un impianto mobile per il riciclaggio di tessuti e plastica, che produce 10 metri quadrati di piastrelle in 40 minuti (ogni piastrella, 8 bottiglie).

FuoriSalone 2018: Ventura Centrale e Ventura Future

Vi abbiamo parlato dell’addio definitivo al progetto Ventura Lambrate. Il nuovo design district si sposta verso Piola e la zona tra Lambrate e la stazione centrale, con i concept Ventura Centrale e Ventura Future. Il primo presenterà, sotto i binari della stazione, nei locali degli ex Magazzini Raccordati, molte installazioni site-specific e nomi emergenti del design contemporaneo come Nitto, Asahi Glass, Surface Magazine con David Rockwell e un progetto di Fabrica.

Ventura Future vi porterà invece nel palazzo liberty appena ristrutturato in via Paisiello FutureDome, che ospiterà Editions Milano (con opere di Patricia Urquiola e Federico Peri) e Mason e Mingardo (con lavori di Federica Biasi, Denis Guidone, Mae Engelgeer e Valerio Sommella). Nuova tappa del distretto anche la ex Facoltà di Farmacia in Viale Abruzzi, dove sarà possibile ammirare i progetti di alcune accademie di design straniere.

FuoriSalone 2018: Brera Design District

“Be Human: progettare con empatia” è il tema della nona edizione del Brera Design District, che ha annunciato più di 100 eventi, la partecipazione di designer da tutto il mondo e di 3 giovani ambassador italiani. Questi presenteranno opere “umane”, per una connessione emotiva tra oggetti e persone. Cristina Celestino ha trasformato un tram in un cinema ambulante dal nome Corallo.

Elena Salmistraro presenta Dafne, rivisitazione del logo Timberland in Piazza XXV Aprile. Daniele Lago proporrà nell'Appartamento Lago di via Brera 30 e nella Casa Lago di via S. Tomaso 6 una serie di mostre, incontri e laboratori. In via Palermo 1 ritorna il Brera Design Apartment, con un progetto curato da Raffaella Guidobono, e arredi e rivestimenti artigianali firmati da un gruppo di designer. E ancora, in diverse location si svolgerà un focus sul Design brasiliano, con 65 tra designer e aziende, mentre lo spazio La Pelota ospita un evento Vitra a cura di Robert Stadler.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Due i progetti green nel Brera Design District: in Piazza Gae Aulenti Pierattelli Architetture esporrà Hidden Garden, mentre Eataly Milano sarà a Piazza XXV Aprile con MI-ORTO; quanto alla tecnologia, diversi showroom ospiteranno Woodie Milano, specializzata in ricarica per cellulari senza fili, Spotify ha preparato una playlist per la Milano Design Week, e Palomar una “Crumpled Map” del distretto del design di Brera.

FuoriSalone 2018: Tortona Design District

Terza edizione per il Tortona Rocks. La zona di Porta Genova si animerà di eventi legati al meglio del design internazionale, organizzati da Milano Space Maker e ispirati al tema “Design Narrative”. L’Opificio 31, di fronte al Mudec, ospiterà rassegne su “il meglio del design tra Europa e Asia”: ecco quindi in mostra il design norvegese (Norvegian Presence), svizzero (Swiss Design District), ma anche giapponese e tedesco (due le installazioni per il vivere sostenibile proposte da Containerwerk). I pluripremiati designer Neri&Hu presenteranno per Stellar Works l’installazione any/everywhere, uno spazio per giocare “con le idee di contesto e luogo”, mentre il Politecnico di Milano sarà presente con un workshop di una settimana in collaborazione con Vans.

Ma il Tortona Design District anima anche le strade: molti gli appuntamenti tra via Tortona e via Savona, con top brand come Miele, Elitis, Aletec (al debutto). In totale presenzieranno oltre 20 progetti espositivi, 30 designer e 50 aziende. La vera novità è l’Asia Design Pavilion, il padiglione sul design asiatico nel complesso espositivo di Via Watt 15.

FuoriSalone 2018: Porta Venezia in Design

Porta Venezia in Design” giunge invece alla sesta edizione. Questo è il percorso del FuoriSalone che unisce al design le sfere del food&wine e dell’architettura Liberty, di cui abbonda la zona, valorizzata da appositi tour che porteranno alla scoperta di bellissimi palazzi, negozi e locali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Molte le riconferme, tra queste: i marchi Jannelli&Volpi e Manerba (via Melzo 7) e le nuove collezioni di home textile di Lisa Corti (via Lecco 2). Quest’anno il concept-store Stamberga (interno corte, Via Melzo 3) ospiterà una collezione di pezzi di design italiano del XX secolo (1 + 1 Historical Design Gallery), ma anche articoli iconici della storica azienda Bonacina 1889 e Sen factory: un incontro tra design italiano e giapponese. Il Centro culturale Ceco (via G. B. Morgagni 20) presenta, in anteprima mondiale, ‘Un secolo di design ceco. Dal Cubismo al XXI Secolo’, progetto itinerante per riflettere col design sui cento anni dalla nascita della Cecoslovacchia. Altro appuntamento importante è Doppia Firma 2018, a Villa Mozart (via Mozart 9): una collezione unica (13 opere) di oggetti originali, frutto dello scambio creativo tra un designer e un artigiano.

Tra le new entry del distretto di Porta Venezia, vi sarà Primo Piano (Viale Abruzzi 20): showroom inedito all’interno del quale scoprire le ultime novità in tema di “allestimenti esperienziali e interattivi” in ambito retail, contract, museale, aziendale. E’ realizzato da ABS Group, Corepixx ed ETT. In Via Rosolino Pilo 16, Giampiero Romanò presenterà la sua linea di complementi d’arredo “Creazione d’interni”, mobili tra antico, arte e vintage design; E ancora, Gaia Paiola espone “I miei giardini”, arredi in tessuto dipinto e ricamato a mano in via Tommaso Salvini 2;

Da non perdere in via Goldoni, la mostra sulla cultura giapponese Haorart presso Le Caveau Tatoo, mentre Lo spazio Folgosa (via Nino Bixio 27) ospita “la Giacca Volante”, progetto con i nuovi modelli della stilista Andrea Folgosa e le opere grafiche di Chiara Passigli.

Fuorisalone 2018: Romana Design District.

Infine, il percorso della Design Week milanese si arricchisce quest’anno di un “nuovo” quartiere attorno a Corso di Porta Romana e Corso Lodi. Qui si svilupperanno eventi e iniziative legati al mondo del design e dell’arte, quest’ultima grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Arteam che realizzerà un museo diffuso nelle location del circuito coinvolgendo giovani e talentuosi artisti selezionati fra i finalisti dell’Arteam Cup 2017.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pubblicità - Continua a leggere di seguito




cucina Maris Free by Dror per Franke Riportare la natura in cucina
piastrelle abk group THE NEW FORMS OF WELLNESS

itlas bagni in legno WOOD TOTAL LOOK FOR THE BATHROOM

cesar cucina Il cuore (della casa) è in cucina

http://ka4alka.com.ua

нарастить ресницы

Нашел в интернете нужный портал , он описывает в статьях про https://xn----7sbajornvhu8c.com.ua.